Matera, regione Basilicata

Basilicata nel mio cuore

La Basilicata è la regione cuore dell’Italia Meridionale, ma al solito risulta ignota al visitatore che arriva in Italia portato dai tipici pacchetti turistici.

Per molti è considerata una regione povera, con poca storia e senza attrattivi turistici particolari, e pur avendo una doppia denominazione (Basilicata e Lucania) ancor oggi non è facilmente individuabile dai viaggiatori.

Poco più di cinque anni fa ho vissuto la meravigliosa esperienza di fare un viaggio che mi ha portato per tante regioni ma mi sono fermato per parecchi giorni, proprio, in Basilicata. Dopo quel viaggio meraviglioso, è diventata la mia regione preferita.

Quella volta ho fatto il viaggio con uno scopo particolare: cercare le mie radici. Cercavo di collegare i diversi punti dall’Italia da dove discendo, e dato che mia madre è nata in quella regione, mi sono fiondato lì senza esitare e ho trovato tante tracce delle mie radici, ma anche un intero albero culturale, esuberante e fiorito. In ogni fiore una storia unica e affascinante e in ogni foglia la ricchezza culturale e i paesaggi che incantano gli occhi e tutti i sensi.

La Basilicata è una regione ricca di bellezza, e pur non essendo la regione più promossa dagli enti turistici, ha delle risorse di eccellenza: strade e autostrade panoramiche, un clima gradevole, forti tradizioni gastronomiche, un cibo di altissima qualità con tantissimi prodotti D.O.C., religiosità e devozione, una grande diversità di paesaggi -colline, montagne, sassi, calanchi, gravina, laghi, fiumi- e due mari con bellissime spiagge (lo Ionio e il Tirreno).

Adesso il turismo si può dire che sta finalmente riscoprendo la Basilicata, questa terra di suggestiva bellezza, padrona di uno speciale fascino che vale la pena conoscere e scoprire.

L’origine dei nomi

È interessante capire l’origine del primo nome della regione, cioè quello di Lucania. Secondo alcuni storici il nome deriverebbe dal latino “LUCUS” che significa bosco. Infatti, oggi sappiamo che la regione era in epoche remote vestita di dense foreste che purtroppo, vennero in seguito abbattute dagli uomini. Secondo altri storici il nome di Lucania deriva dal greco “LIKOS” (che significa lupo), riferendosi ai branchi di lupi che popolavano le selve, invece, secondo altri deriva dalla parola “LUCI“, nome dei lontanissimi progenitori giunti dall’Oriente attraverso le coste illiriche (l’attuale parte occidentale della penisola balcanica), intorno al 1500 a.C.

Per quanto riguarda il nome “Basilicata“, l’origine si rimonterebbe al periodo della dominazione bizantina, nei secoli IX e X, e sarebbe derivato dalla parola “Basilikos”, cioè l’appellativo con cui i Bizantini identificavano il loro amministratore. Ma un’altra versione dice che anche deriverebbe da “Basileus”, vale a dire, il capo che veniva nominato in caso di guerra dalle antiche città lucane che si univano in una federazione.